chi siamo portfolio collaborazioni gallery links contattami
Backstage

Tag: carnevale

Idee per carnevale 2012: bellezza fatale !

by on Gen.30, 2012, under Body Painting, Eventi, Make Up

carnevale
Ecco una proposta di trucco per Carnevale: bellezza fatale!

Come si può vedere dalle foto, si tratta di un trucco asimmetrico, in cui la parte destra del viso è stata truccata con make up beuaty piuttosto marcato, accentuando i chiaroscuri del make up sulle palpebre e sotto gli zigomi, mentre sulla sinistra ho realizzato il face-painting di un teschio con acqua color.
Prima di iniziare il face painting, ho coperto il sopracciglio con il sapone, per farlo poi scomparire sotto il trucco.
Per disegnare il teschio mi sono ispirato ad un paio di immagini scaricate da internet (nello specifico da wikipedia, qui).

La realizzazione del face painting:

Con il colore nero ed un pennellino sottile ho tracciato le linee guida che definiscono occhio, naso, mandibola e mascella, e i vari denti, aiutandomi con il tatto e cercando di seguire le ossa sottostanti.
Successivamente ho mescolato bianco, giallo e un tocco di nero, per ottenere il colore tipico delle ossa, preferendo una tonalità un po’ più scura, in modo da poterci realizzare sopra successivamente chiaroscuri e sfumature.
Ho colorato i denti di bianco, e naso, interno occhio e il quadrilatero a fianco della mandibola con il nero, che ho usato anche per segnare il contorno viso.
Infine ho creato le sfumature utilizzando il nero ed un pennello grande e quasi asciutto, portando verso lo scuro i punti più interni e utilizzando il bianco per creare finti riflessi (ad esempio sulla fronte, sullo zigomo e al centro del naso) nei punti più evidenti; e ho aggiunto qualche dettaglio con il pennello più picolo (una crepa sul naso e una sotto l’occhio).

Ok, forse è un po’ spaventoso.. Eccolo qui !
trucco di carnevale: bellezza fatale

Leave a Comment :, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , more...

Idee per Carnevale 2011: Gatto – Cat MakeUp Tutorial

by on Mar.03, 2011, under Body Painting, Eventi, Make Up

Ripubblico questa vecchia guida su come realizzare un bel makeup da felino, sempre in voga per chi vuole affrontare il carnevale con un po’ di allegria. E’ possibile cambiare anche i colori proposti (azzurro e blu, o rosa e rosso) per dare alla maschera un tocco di originalità !

Foto Facepainting Cat MakeUp Tutorial
Prima di tutto stendere con una spugnetta una base bianca abbastanza leggera su tutto il viso (io ho usato gli acquacolor) , compreso il contorno occhi, e sfumando sul collo. Poi iniziare a disegnare con il colore nero il musetto, come da illustrazione, rispettando approssimativamente i limiti dati dalla verticale degli occhi e dalla linea di metà viso delle orecchie (linee rosse).
Il tratto deve essere deciso e fermo, partendo largo dai bordi della bocca per arrivare sottile e sfumato all’altezza della linea di metà viso.

Foto Facepainting Cat MakeUp Tutorial Foto Facepainting Cat MakeUp Tutorial

E’ importante che il naso prenda una forma a triangolo rovesciato, e il labbro superiore una doppia curva, tipica del viso felino. Nel resto del viso io ho effettuato un trucco a base di triangoli e linee curve, per ricordare un po’ le striature del mantello tigrato.

Foto Facepainting Cat MakeUp Tutorial Foto Facepainting Cat MakeUp Tutorial

In questo caso, per ricordare l’effetto del pelo, ho lasciato i bodi poco definiti, creato con tante piccole pennellatine irregolari.

Foto Facepainting Cat MakeUp Tutorial Foto Facepainting Cat MakeUp Tutorial

Infine ho marcato musetto e mento con un bianco più carico, ho definito gli occhi contornadoli di nero e allungandoli un po’ verso l’esterno, e ho segnato i baffi con tanti piccoli puntini neri.
Un ulteriore effetto lo si può dare spugnettando con (poco!) colore grigio/nero la parte di viso rimasta bianca tra le strisce; questo contribuirà a creare effetti di chiaroscuro e rendere la base del trucco più viva.
Accessori come orecchie, denti da vampiro e lenti a contatto colorate con l’occhio da gatto contribuiranno a rendere la maschera ancora più accattivante ! =)

Leave a Comment :, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , more...

Zombie Make Up Tutorial – Come diventare uno Zombie !

by on Feb.23, 2011, under Effetti Speciali, Eventi, Make Up

Titolo Zombie MakeUp Tutorial

Come promesso qualche giorno fa, ecco alcune semplici istruzioni per realizzare in poco tempo e con materiale di facile reperibilità un bel trucco da Zombie, sempre in tema visto il carnevale ormai imminente o nel caso vogliate allontanare partner un po’ troppo assillanti 🙂

Materiale necessario:

  • Base bianca per facepainting (ottima anche quella in crema per trucco da clown)
  • Matita nera per il trucco
  • Colore rosso fuoco (bene anche solo un rossetto)
  • Lattice liquido prevulcanizzato (in alternativa un velo di carta igienica e vinavil)
  • eventualmente un correttore / fondotinta economico

Come procedere:

Applicare con una spugnetta il lattice liquido alle guance e fare in modo che si asciughi utilizzando un phon.  Nel caso in cui non si disponga del lattice (lo vendono in mesticheria o nei negozi di colori a pochi euro) si può procedere come segue:

Separare da un pezzo di carta igienica (o da un fazzoletto di carta) due veli, strapparli in modo che seguano in maniera approssimativa il profilo della guance (otteremo due forme più o meno ovali) e incollarli al viso, uno per guancia, utilizzando come collante vinavil diluito in un po’ d’acqua, stando attenti di applicare la colla solo ai bordi dell ovale, e non nella parte centrale.


Zombie MakeUp Tutorial

Zombie MakeUp Tutorial

Terminata questa operazione si può procedere ad imbiancare leggermente il viso, preferendo come zone più bianche la fronte, il naso e gli zigomi.


Zombie MakeUp Tutorial

Zombie MakeUp Tutorial

Applicate ora un po’ di nero sugli occhi: su tutta la palpebra superiore e sulla palpebra inferiore, circondando tutto l’occhio.
Aspettate che si asciughi un po’ (nel caso stiate utilizzando colori ad acqua) poi impastatelo con un po’ di rossetto e sfumatelo sul bianco: l’obiettivo è quello di raggiungere un colore viola scuro.


Zombie MakeUp Tutorial

Zombie MakeUp Tutorial

Ora, con la matita o il colore nero create un chiaroscuro sulle guance: l’obiettivo è quello di dare un’idea di svuotamento, poi si può procedere a rompere il lattice o la carta igienica in strisce verticali, colorando la pelle sottostante con il rossetto rosso, per dare un’idea della carne viva.


Zombie MakeUp Tutorial

Zombie MakeUp Tutorial

Infine colorare la punta del naso e le labbra con il nero.
Se stiamo usando una matita o l’eyeliner può essere interessante segnare qualche linea trasversale, molto sottile sulle labbra, non troppo lunga, che dia l’idea  di un labbro che si sta rompendo.


Zombie MakeUp Tutorial

Zombie MakeUp Tutorial

Il correttore o il fondotinta può essere utile a questo punto nel caso ci si renda conto che abbiamo esagerato con il bianco o si voglia sfumare ulteriormente bianco e nero (applicatelo sul nero per schiarirlo, poi sfumate verso il bianco).

Se poi vogliamo aggiungere qualche altro dettaglio, possiamo disegnare due linee tondeggianti e parallele sulla fronte, da sfumare poi verso l’esterno, per dare l’idea del passaggio di una grossa vena o che la pelle si stia rompendo.


Zombie MakeUp Tutorial

Zombie MakeUp Tutorial

Un alone rosso intorno alla bocca e macchie fatte tipo schizzi di sangue renderanno più macabra e terrificante la vostra creazione..


Zombie MakeUp Tutorial

Collo e mani colorate dello stesso colore del viso , e capelli spettinati a dovere e fissati con un po’ di lacca o schiuma vi renderanno degni del risveglio dalla morte …


Zombie MakeUp Tutorial

Leave a Comment :, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , more...

Concorso ‘Dracula L’amour plus fort que la mort’ per ‘Make Up Forever’

by on Dic.20, 2010, under Beauty, Eventi, Make Up


Francesca B. in trucco giorno, 1

Francesca B. in trucco sera, 2

Il tema dei vampiri mi ha sempre affascinato,  ed essendomi capitato quasi per caso davanti agli occhi questo contest, organizzato da Make Up Forever sul nuovo spettacolo teatrale ‘Dracula  L’amour plus fort que la mort’ ho deciso di parteciparvi.

Non ho avuto dubbi al momento di cercare una protagonista per il servizio fotografico,  curato con grande professionalità da Lorenzo Fontanesi e Mariasole, dall’inizio sapevo che Francesca B., con la sua passione per il gotico e i suoi capelli rossi ‘Lucy’, avrebbe fatto a caso mio.

Un sabato pomeriggio passato in casa, con le mani sporche di colore e il desiderio di ricreare quell’atmosfera gotica e un po’ cupa..  tipica del crepuscolo, momento indefinito tra il giorno e la notte  in cui le creature diurne e notturne si incontrano,  indefinito come la distanza che c’è tra la morte e la vita.


Francesca B. in trucco sera, 1

Francesca B. in trucco giorno, 2
Leave a Comment :, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , more...

Cornina da diavolo in lattice

by on Feb.22, 2010, under Effetti Speciali

Oggi vorrei mostrarvi come realizzare con semplicità un paio di piccole corna da diavolo in lattice liquido prevulcanizzato.
Occorrente:

  • Plastilina da modellazione (io uso il Pongo, più economico e facilmente reperibile)
  • Gesso in polvere (se non vogliamo fare un lavoro particolarmente preciso e ricco di dettagli anche il gesso che si trova da chi vende articoli per edilizia potrà andare bene)
  • Grasso di vaselina (disponibile dal ferramenta)
  • Lattice liquido prevulcanizzato (anche in questo caso io ho scelto materiale economico disponibile in un negozio di belle arti)
  • Un contenitore che possa ospitare il nostro modello dalle dimensioni di poco superiori (realizzabile in caroncino o più semplicemente tagliando una bottiglietta di plastica)

Una volta stabilite ad occhio le dimensioni del nostro modello (un corno in questo caso) iniziamo la fase di modellazione con il Pongo, appoggiati su una base piana isolata dal tavolo di lavoro con un foglio di carta,  cercando di dare una forma arrotondata e concava alla base.

Modello di corno in plastilinaOttenuta la forma desiderata, e aggiunto qualche piccolo dettaglio per aumentarne il realismo (ad esempio striature verticali sulla parte di osso del corno o una semplice bucciatura sulla parte in pelle)  occorre posizionare il modello in un apposito contenitore (che può essere una piccola scatola di cartoncino realizzata su misura o,  come nel mio caso, il fondo di una bottiglietta di plastica), alto almeno qualche centimentro in più del modello,  e distribuire sulla superficie in maniera delicata (meglio se con un pennello) il grasso di vaselina che funzionerà da distaccante.

Fatto ciò si può fare il gesso e riempire il suddetto contenitore, fino a ricoprire completamente il nostro modello (che, ovviamente dovrà rimanere scoperto alla base (la faccia che tocca il fondo della scatola o della bottiglia) e non avere sottosquadri, per permetterene una rapida ed efficace rimozione.

Modello in plastilina e stampo in gesso

Una volta ottenuto lo stampo (il negativo) sara sufficiente:

  • applicare un leggero strato di grasso di vaselina
  • stratificare 3/4 livelli di lattice liquido prevulcanizzato,  tamponato con borotalco di volta in volta, quando asciutto

per ottenere infinite repliche del nostro modello.

Modello di corno in lattice liquido

Per ottenere un buon risultato consiglio di versare piccole quantità alla volta di lattice nello stampo, stampo che dovrà essere fatto ruotare affinchè il lattice liquido aderisca bene ai suoi bordi. Per velocizzare il tempo di asciugatura può esere utile avere a disposizione un asciugacapelli, da utilizzare a basse velocità e a una distanza di almeno 10/15 centimentri dallo stampo.

Il bordo esterno rappresenta la parte più delicata del lavoro: più sarà sottile più ‘invisibile’ risulterà l’applicazione della protesi. Per ottenere ciò in genere è sufficiente ridurre ad uno lo strato di lattice della parte più esterna, rimanendo più interni con gli strati successivi.

2 Comments :, , , , , , , , more...

Trucchi e maschere per Carnevale

by on Feb.12, 2010, under Eventi

E’ ormai arrivato il carnevale e non abbiamo ancora pensato a che maschera indossare  per una bella serata con gli amici in discoteca ?  O più semplicemente.. dopo anni di seria negazione abbiamo deciso di tornare bambini e far festa per una sera con il viso dipinto ?  Perchè allora non provare a tirare fuori in nostro lato artistico e realizzare un facepainting per una serata in cui nessuno è chi sembra…


Io leopaedo

Realizzare un facepaint è una cosa alla portata di chiunque abbia un po’ di pazienza, il materiale e un’oretta di tempo da dedicarmi.

Il materiale:

  • una matita da trucco bianca
  • una matita da trucco nera
  • colori per il viso a base acqua che potrete trovare nei negozi che vendono articoli per il carnevale o nei supermercati
  • una spugnetta triangolare di lattice, che a volte viene anche fornita con i colori.
  • accessori vari per arrichire il trucco che avrete scelto, come ciglia finte, glitter e parrucche colorate.

Dopo aver pulito il viso,  meglio se con uno struccante,  possiamo iniziare a riprodurre con la matita bianca il disegno che abbiamo scelto.  La matita bianca sarà più semplice da cancellare di quella nera e non sporcherà in caso di correzioni.

Se avete poca manualità o volete più semplicemente fare prima, potete stampare e ritagliare uno dei disegni che trovate qui sotto, e riprodurlo seguendo i bordi.

Non è tanto necessario che il disegno occupi tutto il viso, quanto invece che mantenga le proporzioni.

Una volta che siamo contenti di quanto abbiamo fatto, utilizzando la matita nera, con un tratto fermo e deciso, ricopiamo i contorni e il disegno base della maschera.

Successivamente, inumidendo la spugnetta e passandola prima sulle cialde del colore, poi all’interno dei tratti segnati con la matita, andiamo a colorare a fantasia il nostro disegno.

Fatto tutto ? Tigrotti e gattine.. siamo pronti per uscire !

Disegno Mucca Disegno Leopardo Disegno Cane Disegno Gatto

 

CLICCARE QUI PER  ALTRE IDEE !!!

 

Leave a Comment :, , , , , more...

Cerchi qualcosa di specifico ?

Usa la casella sottostante per effettuare le tue ricerche:

Ancora niente? Lascia un commento su una pagina o contattaci così ci occuperemo della cosa!